Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Dopo l’aquathlon di Matera, il triathlon di Bari ed il triathlon di Villapiana (CS) si è concluso domenica con la disputa del duathlon di San Gregorio Matese (CE) il circuito giovanile sud 2016.

Significativi i numeri riscontrati nelle quattro manifestazioni, una per regione, che hanno impegnato i giovani triatleti del raggruppamento meridionale nei mesi di giugno luglio e settembre.

Coinvolte praticamente tutte le società che svolgono attività giovanile: le pugliesi Nuoto Giovinazzo, Meridiana Triathlon, Otrè Triathlon Team, GP Modugno, Nest Lecce, MSL Triathlon e Junior Brindisi; le campane Canottieri Napoli, Circolo Posillipo, Centro Ester e Triathlon Revolution, la lucana Team Matera e la Calabrese Atlas Triathlon.

Ben 129 gli atleti coinvolti (90 maschi e 39 femmine), con 61 giovanissimi e 68 giovani per un totale di 308 presenze gara.

La classifica di società per la categoria giovanissimi vede primeggiare la società Atlas Triathlon di Cosenza, davanti a Nuoto Giovinazzo, Meridiana Triathlon, Otrè Triathlon Team e Gp Modugno.

Quella riservata ai giovani è invece appannaggio della Nest Lecce seguita da Nuoto Giovinazzo, Otrè Triathlon Team, Canottieri Napoli e Meridiana Triathlon.

Le classifiche individuali sono reperibili nella sezione download, ma appare doveroso menzionare gli “en plein” (4 vittorie su quattro gare) di Aurora Francesca Pellegrini (Giovinazzo) nella categoria esordienti, Erika Ciccolella (Giovinazzo) nella categoria ragazzi e Maddalena Mangiullo (Nest) nella categoria Youth A.

Tornando alla gara di domenica non si può fare a meno di evidenziare le avverse condizioni meteo, pioggia intermittente, a tratti insistente ma che per fortuna aspetta quantomeno la conclusione della gara riservata alle categorie giovani prima di diventare un vero diluvio.

partenza giovani

I primi a partire sono gli atleti delle categorie giovanissimi (cuccioli, esordienti e ragazzi) che si confrontano sulla distanza di 200/800/200. Al fischio del giudice arbitro i 16 presenti si lanciano sul percorso dando vita ad una gara velocissima e molto combattuta. E’ la frazione in bici a sgranare il gruppo e a delineare le posizioni.

Primo al traguardo è Gianni Gentile della Otrè in 3'41"9 che precede di pochissimo la prima donna, Erika Ciccolella (Giovinazzo) in 3'42"8 e Daniel De Benedetto (Canottieri Napoli) in 3'45"5. A completare il podio della categoria ragazzi maschi è Luigi Libonati (Atlas), mentre quello femminile è appannaggio di Alessia Giannone (Nest) e Mikaela Bruno (Atlas).

Lorenzo Megali (Atlas) vince la categoria cuccioli e Michele Viscoso (Giovinazzo) quella esordienti che al femminile vede la vittoria di Aurora Pellegrini (Giovinazzo) davanti a Gaia Caputo (Atlas) e Giada Dellaccio (Otrè).

Mentre la pioggia aumenta di intensità partono gli atleti delle categorie giovani per i quali è prevista la distanza di 2Km/6Km/1Km. Il percorso movimentato e ricco di salite fa subito selezione ed i 41 partenti si sgranano lungo il percorso. La prima frazione di corsa è condotta dallo Youth B Ciro Borrelli (Canottieri Napoli) seguito da vicino dagli junior Davide Quarta (NEST) e Paolo Pettorusso (Canottieri).

Nella seconda frazione i due atleti della Canottieri allungano rispetto al portacolori della Nest e si giocano la vittoria nella frazione finale di corsa. Il primo a tagliare il traguardo è Paolo Pettorusso con il tempo di 26'30"9 subito seguito da Ciro Borrelli in 26'32"1 e poco più staccato Davide Quarta in 27'09"5.

Secondo e terzo categoria Youth B giungono Giacomo Rollo in 28'14"3 e Lapo Mastrandrea in 28'24"2 mentre il terzo classificato categoria Junior è Cosimo Sportelli (Otrè) in 28'25"2.

Per la categoria Youth A vince Andrea Tamborrino (Nest) con il tempo di 28'15"5 davanti a Christian Ronchi (Giovinazzo) con 29'06"6 e Bruno Lorenzo (Nest) con 29'16"2.

Al femminile la più veloce è di gran lunga la Youth A Maddalena Mangiullo (Nest) che chiude con il tempo di 30'38"0. Le uniche a contenere il distacco sono le due Youth B Mariapia Malerba (Giovinazzo) in 32'13"9 e Vanessa Lafronza (Giovinazzo) con 32'52"8.

Il podio Youth A si completa con Barbara Quarta (Nest - 40'48"5) e Miriana Siracusa (Giovinazzo - 42'41"8), mentre la terza Youth B è Stefania Barletta (Otrè - 37'52"0).

La categoria Junior è vinta da Anna Mangiullo in 34'37"6 davanti a Maria Mangiullo (Nest - 35'07"9) e Silvia Del Signore (Otrè - 36'05"3).

download classifiche